Mese: giugno 2016

Lasci o raddoppi? Rogoredo raddoppia!!!

IMG-20160625-WA0001
Con il motto dialettale “DÜ DE LE MEI CHE VÜN” (due giorni sono meglio che uno) ROGOREDO DI NOTTE 2016 RADDOPPIA…
Sull’onda del grande successo della prima edizione del 2015, quest’anno le serate di festa saranno DUE.

Venerdì 8 Luglio all’oratorio S. Luigi la manifestazione aprirà i cancelli a suon di musica.
Alle ore 19:00 tutti in pista a ballare con la disco dance e a seguire l’evento clou della serata.
Le vostre orecchie potranno ascoltare nuovamente il “Rock agricolo” del gruppo brianzolo degli IRON MAIS, band che ha partecipato alle selezione del programma televisivo X Factor 2016.

Sabato 9 Luglio, con inizio alle ore 18:00, la seconda serata della festa ROGOREDO DI NOTTE 2016, vi regalerà spettacoli di cabaret e di magia che introdurranno tutti i presenti nella notte di Rogoredo lungo le strade del paese dove la festa prende vita grazie alle bancarelle degli espositori e alla vendita di prodotti tipici, dove si ammireranno attrazioni di artisti di strada e tantissimi altre attività che riempiranno la vostra notte…

Lungo le strade del paese si potranno anche gustare specialità culinarie.
In questa edizione troverete i seguenti piatti:

Pizze e Taglieri misti
Costate e Fritti misti
Polletti e Stinchi di maiale
Cazzuola
Paella e Sangria

Per vedere dove il vostro piatto preferito verrà cucinato e servito controllate la mappa del paese

IMG-20160625-WA0000

 

Sempre all’oratorio S. Luigi, durante la seconda serata del 9 Luglio, tutti i bambini potranno divertirsi su enormi gonfiabili installati nel campo da calcio oppure con mamma e papà seguire lo spettacolo mozzafiato di TRIAL fatto con le bici.

NON MANCA NULLA.
NON MANCARE TU, TI ASPETTIAMO.

Un ringraziamento particolare a tutti i volontari dell’oratorio all’oratorio S. Luigi di Rogoredo di Casatenovo e grazie al Comune di Casatenovo che con il suo patrocinio ha permesso lo svolgersi della festa.

Chi non partecipa non si diverte e che noia lo colga…

SGURBAT CYCLING, Sgurbat con le Ruote

Le risorse dei nostri atleti sono immense. Correndo, nuotando e ora anche pedalando, i nostri ragazzi affrontano sfide di qualsiasi genere e difficoltà.
Il volatile ciclista Diego, Domenica 12 Giugno si è cimentato nella X° edizione della gara ciclistica MARCIALONGA completandola al 260° posto assoluto e al 41° di categoria.
Gara conosciuta nell’ambiente dei ciclisti per i suoi sali e scendi su strade di montagna. Il percorso si sviluppa tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa tra la città di Trento e la città di Bolzano.

Dettagli tecnici gara:
Altimetria:

altimetria

Caratteristiche:
Lunghezza Totale: 135.4 km
Altezza massima s.l.m. 2038 m
Altezza minima s.l.m 755 m
Dislivello partenza-arrivo 0 m
Ascesa accumulata 3279 m
Massima pendenza 19.2%

Descrizione:
Predazzo > San Lugano Dopo la partenza circa 20 km pianeggianti dove si attraversano i paesi della valle di Fiemme.
Discesa San Lugano > bivio Aldino Dal Passo San Lugano 7 km di discesa scorrevole su un’ampia sede stradale.
Salita di Aldino – Monte S. Pietro Lasciata la SS. 48 con svolta a destra, inizia la prima vera salita della gara lunga circa 9 km, dei quali i primi 4 km sono impegnativi con pendenze oltre il 10 %. Ristoro a Monte San Pietro a 500 metri dallo scollinamento.
salita di aldino
Monte San Pietro > bivio Passo Lavazè Dopo una discesa di circa 3 km si affronta una salita di 4 km con attraversamento dell’abitato di Nova Ponente. Successivamente inizia una discesa di 3 km molto ripida.
Salita Lavazè Immessi sulla statale del Passo di Lavazè ci troviamo di fronte ad una salita complessiva di 9 km suddivisibile in due settori ben distinti, il primo di 4 km caratterizzato da lunghi rettilinei ed una pendenza media che supera il 12%, nel secondo tratto il percorso diventa vario e la pendenza è decisamente inferiore. Ristoro e servizi al Passo Lavazè.
salita lavazè
Passo Lavazè > Tesero Questa discesa richiede la massima attenzione nella parte iniziale di 2 km e nella parte finale dalla località Stava all’abitato di Tesero. Nella parte centrale, dopo il bivio di Pramadiccio, 1 km di falsopiano è seguito da una serie di tornanti.
Tesero > Moena In questo tratto si ripercorre la Val di Fiemme in senso inverso sino alla partenza dove è posto l’arrivo del percorso corto. Per chi ha scelto il percorso lungo dopo 9 km in leggera ma costante salita si entra in Val di Fassa e, nell’abitato di Moena, inizia la salita del Passo San Pellegrino.
Salita Passo S.Pellegrino Salita di 11 km caratterizzata da una pendenza massima del 14% nella parte centrale e successivamente lunghi rettilinei a pendenze variabili. Ristoro allo scollinamento.
san pellegrino
Discesa Passo San Pellegrino > bivio Passo Valles Questa discesa richieda massima attenzione e prudenza in quanto dopo un tratto di 2 km praticamente rettilineo, si affronta una serie di tornanti ravvicinati con una pendenza anche del 18%.
Salita Passo Valles Ultima salita di 7 km dove la prima parte è la più impegnativa ed il percorso è tortuoso; parte centrale con alcuni tornanti; parte finale più lineare e meno impegnativa. Al Passo Valles ultimo ristoro.
passo vallesPasso Valles > Predazzo Dopo lo scollinamento si affrontano una serie di curve e controcurve seguite da alcuni rettilinei in forte pendenza. Successivamente, fino a Paneveggio, leggera discesa con alternanza di curve a vario raggio a visuale preclusa. Da Paneveggio a Bellamonte tratto di 7 km in leggera discesa dove la prima parte costeggia il Lago di Fortebuso. Da Bellamonte all’abitato di Predazzo discesa con all’inizio 4 tornanti e poi una serie di curve da affrontare con attenzione. Terminata la discesa restano gli ultimi 2 km verso l’arrivo.

Ecco gli attimi più importanti della gara:
fase di preparazione tecnicaIMG-20160611-WA0001

fase di relax mentale dopo la preparazione tecnicaIMG-20160611-WA0002

l’arrivoIMG-20160612-WA0004

Bravo Diego
Ottima la preparazione alla gara…

Alè SGURBAT alè. Avanti così!

 

UN RICORDO INDELEBILE…

05 Maggio 2016
Anche quest’anno il fantastico gruppo di volontari “Amici di Milena” in collaborazione con ASD Casatesport, ha organizzato all’oratorio di Rogoredo l’omonimo torneo di pallavolo.

Appuntamento fisso in ricordo di Milena giunto alla IV° edizione a dimostrazione dell’importanza e dal valore umano che la manifestazione ha preso all’interno della comunità locale e non solo.

Milena è una bambina che per un male incurabile ci ha lasciati prematuramente nel Marzo del 2013.
Milena fino all’ultimo ha regalato sorrisi ed emozioni a tutti quelli che l’hanno conosciuta ed è per questo che un gruppo di amici ha deciso di onorarla organizzando un momento di incontro in suo ricordo.

In questa edizione ben 15 squadre di piccole campionesse hanno partecipato battagliando senza esclusione di colpi. Come di rito alla cerimonia di premiazione finale era presente anche la mamma di Milena che ha consegnato le coppe alle ragazze.

Ecco l’elenco delle squadre partecipanti in ordine di classifica finale:

UNDER 13
1^ Santa Maria Hoè
2^ Lomagna Blu
3^ Lomagna Giallo
4^ Barzanò
5^ Casatesport

UNDER 12
1^ Besanese
2^ Lomagna
3^ Casatesport
4^ Civate

UNDER 10
1^ Sirtorese
2^ Bernate 1
3^ Santa Maria Hoè
4^ Casatesport 1
5^ Bernate 2
6^ Casatesport 2

Di seguito il link dal quale potrete visualizzare e scaricare gratuitamente le foto più belle del torneo:
Amici di Milena – 2016

Gli organizzatori ringraziano di cuore tutte le squadre e tutta la gente che ha presenziato alla manifestazione.
Grazie anche ai volontari che hanno permesso lo svolgersi della manifestazione e hanno deliziato con un ghiottissimo ristoro tutti i presenti.

Ci vediamo il prossimo anno per la V° edizione del torneo “Amici di Milena”.
Ciao a tutti.
Ciao Milena.

© Copyright 2015 (G.S.O. Rogoredo - Sez. Running). Tutti i diritti riservati. & Customization by il_Carletto & PDNfree